Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Anomaly’ Category

Da quel che mi par di capire, gli appassionati di horror tendono mediamente di più rispetto agli appassionati di altri generi, a sguazzare nelle produzioni di infima bassa categoria e ad autoinfliggersi le peggiori cagate.

Un po’ di anni fa andava di moda giustificare questa cosa con il ragionamento che con l’horror vai sempre sul sicuro perché se è fatto bene ti caghi sotto se è fatto male ti diverti perché poche cose fanno ridere come gli horror che non riescono a farsi prendere sul serio.

E per carità, in molti casi è anche vero.

Poi magari si può stare a disquisire del fatto che forse è il genere che si presta particolarmente al proliferare di roba di basso livello perché di fatto è un genere che arriva dal basso per il basso, per così dire, per quanto poi sia stato nobilitato.

Com’è come non è, sta di fatto che io non faccio eccezione e che tendo a guardare qualsiasi cosa abbia un vago sentore orrorifico, beccandomi di conseguenza anche delle discrete fregature.

Una di queste è proprio questo filmettino qui, che, diciamolo subito, mi ha attirata per la locandina che, diciamo subito pure questo, è poi risultata essere l’unica cosa salvabile di tutto il film.

2016, Stati Uniti. Regista sconosciuto e attori ancor più sconosciuti. Budget inesistente, ma, ad essere onesti, niente di tutto ciò rappresenterebbe di per sé un problema. Ci sono in giro un sacco di produzioni indipendenti che tirano fuori delle cosette valide.

Il vero problema è che questo Anomaly ridefinisce il significato del termine imbarazzante e svela nella parola nuovi orizzonti semantici.

Vista da una certa prospettiva, Anomaly fa effettivamente orrore.

Nel senso che è orrendo.

La salsa è sempre la stessa. Famiglia che si trasferisce in casa nuova infestata da presenze maligne.

Se all’inizio – tipo per il primo quarto d’ora – mi sono convinta di provare anche una certa simpatia per questi protagonisti sciatti e fuori dagli schemi hollywoodiani, ho dovuto decisamente arrendermi dopo le prime scene thrilling.

Recitazione praticamente inesistente. Sceneggiatura che a tratti sfora nel demenziale. Scopiazzature penosamente evidenti da The Conjuring (e anche da altri esponenti del genere ma il povero Conjuring è il più saccheggiato). Personaggi di una stupidità disarmante – con una speciale menzione per il prete e il poliziotto. E, come se non bastasse, pure una casa di merda come ambientazione.

Terrificante davvero.

Un paio di jumpscare, riprese rallentate (rallentate!) e, ciliegina sulla torta, un bell’esorcismo – che non si nega a nessuno, suvvia – che riesce a riunire in poche sequenze tre delle peggiori interpretazioni che abbia avuto la sventura di vedere su schermo.

Che poi, da un lato, mi dispiace anche un po’ parlarne così male perché è talmente imbarazzante che si prova persino un po’ di pena per tutte le persone coinvolte. Perché non riesce neanche ad essere brutto abbastanza per far ridere.

Decisamente da evitare.

Imdb.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: