Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘S. Northup’ Category

49183

Allora. Notte di Oscar, finalmente. A Los Angeles forse ha smesso di piovere, cominciano ad arrivare scorci di red carpet e io soffro come un koala senza niente a cui abbarbicarsi perché, se non voglio rinunciare anche alle mie quattro ore di sonno, prima di domani mattina non saprò i risultati e – quel che è peggio – prima di domani sera non potrò esternare le mie manifestazioni di giubilo o disperazione al riguardo.

E niente, inganno l’attesa parlando dell’ultimo film che sono riuscita ad andare a vedere pre-cerimonia e approfitto di queste ultime ore per azzardare ancora qualche pronostico.

12 anni schiavo è un gran bel film, su questo niente da dire. Ma.

C’è un ma.

Ed è dovuto al fatto che, tanto per cambiare, anche per questa edizione degli oscar abbiamo un bel filmone che sembra fatto apposta per acchiappare statuette. Se proprio voglio dar libero sfogo al mio cinismo, abbiamo il prequel di Lincoln. Argomento storico (ovviamente americano), oppressione e redenzione, i buoni e i cattivi, i momenti toccanti, le lacrime che devi versare per forza, il giusto sdegno e la commozione inevitabile, un cast zeppo di grossi nomi anche per parti piccole. E pure una storia autobiografica alla base. Che cosa possiamo volere di più?

Che poi ripeto, è un bel film. Non c’è nulla che si possa criticare. Solo che sembra quasi fin troppo perfetto, confezionato per sollevare l’Academy dal gravoso compito di dover veramente decidere.

Davvero, spero sinceramente di venire smentita.

La trama è quella che si evince già dal trailer. Solomon Northop, nero libero dello stato di New York, viene rapito con l’inganno, venduto come schiavo e come tale portato in Louisiana, dove trascorrerà dodici anni di schiavitù sotto diversi padroni, più o meno umani.

Grandissime prove di bravura da parte di tutti gli attori principali, Chiwetel Ejiofor (Solomon), Lupita Nyong’o (Patsey), ma soprattutto Michael Fassbender che, nel ruolo di Edwin Epps, il padrone sotto il quale Solomon resterà per più tempo, offre quella che penso sia in assoluto la sua miglior interpretazione. Epps è folle e crudele e il suo personaggio è sicuramente uno dei più difficili e intensi di tutto il film.

Ottima la ricostruzione storica, perfetta in ogni singolo dettaglio, che restituisce un quadro impietoso della mentalità disumana alla base di quella bolla di anacronistica crudeltà che era lo schiavismo nell’America ottocentesca.

Pochissima indulgenza verso i padroni, non se ne salva quasi nessuno. Forse un po’ di clemenza viene concessa a padrone Ford (Cumberbatch), anche se, come afferma lo stesso Solomon, sempre relativamente al contesto.

Tra le parti minori è impossibile non notare Paul Dano, sempre perfetto nei ruoli isterici – anche se è ormai palesemente a rischio di diventare un caratterista.

Anche Brad Pitt interpreta un personaggio minore, seppur fondamentale. A dire la verità è decisamente sprecato per quel ruolo e resta da capire se la scelta sia ricaduta su di lui sempre per il discorso dei nomi celebri nel cast o perché figuri tra i produttori.

Per ritornare ai miei tardivi pronostici, non vedo improbabile che 12 anni si porti a casa almeno un miglior film o regia (tutti e due mi sembrerebbe persino troppo), un miglior attore non protagonista per Fassbender e una miglior sceneggiatura non originale. Se McQueen si prende miglior regia, a quel punto miglior film potrebbe andare ad American Hustle, che è l’altro grande favorito.

Resta il fatto che la mia prima scelta come film rimane Dallas Buyers, il mio non protagonista Jared Leto e il mio protagonista direi Di Caprio anche se forse in buona parte perché mi sentirei un verme a non fare il tifo per lui.

Bon, mi fermo qui perché altrimenti vado avanti a sproloquiare a caso fino alla premiazione. Domattina scoprirò se la settimana comincerà bene o se mi andrà di traverso il caffellatte.

Cinematografo & Imdb.

maxresdefault

10557-99

28176365_12-anni-schiavo-video-intervista-steve-mcqueen-0

12annischiavo

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: