Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘J. Cromwell’ Category

asylum-001 Quanto adoro questa serie. Seconda stagione che mi è piaciuta ancora più della prima. Lo schema di base è quello già usato in precedenza, ossia si sceglie un’ambientazione e ci si fanno ruotare intorno tutte le vicende. Se nella prima stagione il topic di partenza era quello della casa stregata/infestata, in questo caso il contesto è un ospedale psichiatrico. Il che, già di per sé amplia parecchio la varietà di canoni horror tra i quali si può andare a spaziare dato che, sostanzialmente, in un manicomio ci può finire chiunque abbia commesso qualunque genere di efferatezza. Ne deriva quindi anche che le citazioni del repertorio di genere sono molto più numerose rispetto alla precedente stagione, nonostante la durata sia più o meno la stessa, con soltanto un episodio in più. Si comincia ai nostri giorni, con una giovane coppia in cerca di posti inquietanti che si intrufola nel vecchio manicomio abbandonato sul quale circolano leggende macabre. Nei primi episodi si alternano le vicissitudini della coppia ai flashback che cominciano a far conoscere il passato dell’istituto di Briarcliff a partire dal 1964, sotto la direzione dell’inflessibile Suor Jude. Man mano che ci si inoltra nell’intreccio del passato, la trama dei due ragazzi viene lasciata momentaneamente da parte per dare spazio ad altri salti temporali, più funzionali alla ricostruzione. Alla fine comunque nessuno viene dimenticato e tutto quello che è stato messo in tavola viene fatto quadrare. Per quel che riguarda i filoni horror coinvolti, abbiamo omaggi per quasi tutte le declinazioni del tema. Esorcismi e possessioni, serial killer psicopatici, medici nazisti folli dediti a torture ed esperimenti e persino un po’ di rapimenti alieni – che sono forse l’unica categoria a risultare un filo scentrata su tutto il resto ma pazienza. Notevolmente aumentato anche il livello di politically incorrect. Un sacco di linguaggio sessuale esplicito, tanto più volutamente provocatorio in quanto l’ambiente è religioso e suore e preti sono figure estremamente perverse. E oltretutto sono associate all’orrendo medico nazista – un insieme di elementi e di sfumature che in un film avrebbe suscitato polemiche a non finire, non foss’altro che per l’eccessiva leggerezza nello sfruttare certi personaggi per meri scopi narrativi. Un po’ di splatter, anche se, dati i presupposti, avrebbe potuto essercene molto di più e non ci sarebbe stato neanche male. Nel cast c’è sempre Jessica Lange, nei panni della terribile Suor Jude, un personaggio estremamente complesso e la cui evoluzione è molto ben sviluppata. E poi Zachary Quinto, che già un po’ inquietante lo è di suo, in questo contesto poi figuriamoci. E ancora Sarah Paulson, Evan Peters, James Cromwell e Joseph Finnes. Inquietante, claustrofobico, ti tiene incollato dal primo all’ultimo episodio. Le più profonde e recondite paure dell’animo umano prendono forma e volto tra le pareti di Briarcliff. Niente viene lasciato in sospeso, niente al caso. Niente incoerenze o buchi nella trama. Ben gestiti sia i personaggi che i passaggi temporali. Bon. Ce lo fatta ad arrivare alla fine senza spoiler? Pare di sì, quindi vado a togliere l’avvertimento dal titolo del post. Che dire ancora? Credo che finirò col rivedermi le prime due stagioni per ingannare l’attesa della la terza, Coven, che al momento sembra essere sparita dai negozi e da Amazon. Nel frattempo, nel mondo reale sta andando in onda la quarta stagione, Freakshow, ma ci vorrà ancora un po’ perché arrivi anche nella mia bolla spazio-temporale. american-horror_story-asylum-jessica-lange tumblr_mdqg1vtLT81qivy0do1_1280-1024x576 ahs-212-01-610x250 lana_shock Ah, sì. Ho adorato la versione di Name Game interpretata da Jessica Lange e modificata con i nomi dei personaggi. Il video non spoilera niente ma arriva comunque a metà della serie. Avviso per coloro a cui non garba vedere neanche un fotogramma in anticipo. Per curiosità, questa invece è l’originale di Shirley Ellis. E già che tanto questo post è diventato chilometrico, aggiungo anche un bel trailer della quarta stagione, per eventuali altri abitatori di bolle prive di tv a pagamento.

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: