Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘M. Jovovich’ Category

Ritorna.

Sesto capitolo, sempre per la regia di Paul W.S. Anderson.

Cinematografo dice che esce il 30 marzo. La Sony lo dà per il 26 gennaio. Se non lo sa la Sony che lo distribuisce…

Finora Alice non mi ha mai deluso quindi attendo con trepidazione.

Read Full Post »

E siamo al quinto episodio della saga. Sempre per la regia di Paul W.S. Anderson.

Sinceramente non pensavo che sarebbero andati così avanti. E non perché non ci fossero spunti, ma più che altro perché non è che ci sia esattamente una folla a vedere questi film. Tant’è che, memore del 2010, quando mi persi Afterlife dando per scontato che almeno due settimane sarebbe rimasto in sala mentre lo tolsero subito dopo la prima, stavolta mi sono fiondata a vedere Retribution il secondo giorno. Certo, non è il massimo vedere questo genere di film appena usciti e ho dovuto lottare non poco con me stessa per evitare di voltarmi e sbraitare una serie di coloriti improperi all’indirizzo dell’orda di post adolescenti che continuavano a rendere partecipe tutta la sala di 1) quanto fosse figa Milla (eccheccazzo gli occhi ce li ho anche da me) e 2) quanto avrebbero scelto meglio le armi se fossero stati al suo posto (già me li vedevo in versione survival diaries, come no).

Anyway. Il film mi è piaciuto e anche parecchio.

Per molti versi è una sorta di tributo agli altri film della serie con un collegamento diretto con il primo del quale vengono ripresi quasi tutti i personaggi (l’espediente clonazione fornisce un sacco di possibilità, mica scemi ‘sti sceneggiatori). L’ambientazione è tale da giustificare definitivamente l’esplicitazione della modalità videogioco in cui si svolge quasi tutto il film. Le sequenze sono quadri da superare, i nemici cambiano e il livello diventa progressivamente più difficile. Oltretutto questo fornisce un ottimo pretesto per tirare fuori tutti gli svariati prodotti del virus T che avevamo visto diluiti negli altri film, con l’aggiunta di qualche novità (o almeno mi pare – dovrei rivederli ma mi sembra che gli zombie di Mosca non si fossero ancora visti), e fornisce anche la ghiotta opportunità di distruggere tre grosse capitali in un film solo (vuoi mica lasciartela scappare). In tutto ciò la trama regge piuttosto bene penso, fondamentalmente, per due motivi: uno è che è più semplificata rispetto al terzo e al quarto dove tutte le implicazioni sospese sul controllo della Umbrella su Alice erano un po’ troppo ingarbugliate, e due è che la cornice sarà pure pretestuosa ma funziona e, anzi, si integra bene nella dinamica della storia e la supporta.

Non voglio spoilerare niente perciò mi fermo qui e lo consiglio a chi ama il genere.

Solo un paio di considerazioni sui personaggi principali. Wesker non mi piace particolarmente perché il suo ruolo richiederebbe qualcuno più carismatico. Ada Wong non è malvagia ma sembra uscita direttamente da Dead or Alive (per la serie abbiamo sbagliato videogioco). Il costume di Alice non è male ma gli anfibi dovevano essere anfibi e basta e comunque continuo a preferire la versione di Apocalypse. Questa per intenderci.

 

Cinematografo e Imdb

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: