Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for ottobre 2010

“L’astrologia è un modo completamente diverso con cui l’uomo si rapporta alle stelle e ai corpi celesti, che è pure antichissimo, anzi in un certo qual modo ha dato la prima spinta all’osservazione degli astri e quindi alla nascita dell’astronomia: trae origine dalla superstizione primitiva che attribuiva alle stelle il carattere di divinità che guidavano con il loro potere i destini dei popoli e dei singoli individui. La volta celeste era dunque la sede degli dei, cui la mitologia delle varie civiltà antiche attribuiva nomi vari: Giove era il re, Saturno suo padre, Mercurio il dio dei ladri e dei commercianti, Venere la dea dell’amore, Marte il dio della guerra. La mitologia greca racconta gli amori, le lotte, le gelosie degli dei fra di loro e verso gli uomini. Oggi si sa che in tutto questo non c’è nulla di vero, ed è impresa assurda voler leggere nelle posizioni e nei movimenti di stelle e pianeti la sorte di ciascuno di noi, anche se qualche astrologo fonda la propria attività su queste credenze. Qualcuno impara a fare gli oroscopi e fa l’astrologo per divertimento, talvolta credendoci davvero, ma con una completa incompetenza scientifica: se fosse a conoscenza di come sono fatte le stelle, di quanta luce e quante particelle ci arrivano da esse, qual è l’intensità dei loro campi magnetici e quale l’attrazione gravitazionale che un pianeta esercita sulla Terra, capirebbe che l’influenza che una stella o un pianeta può avere sulla vita umana è praticamente zero. Per fare un esempio, è come se pensassimo che, riempiendo un bicchiere d’acqua e versandolo nel Pacifico, il livello del mare Adriatico si possa alzare in modo apprezzabile. L’astrologia è pura fantasia, un retaggio di antiche credenze, quando non si sapeva niente delle stelle, della loro distanza e composizione chimica, di che cosa le differenzi dai pianeti. Pertanto l’astrologia non ha nulla a che vedere con la scienza, neanche nel caso in cui gli oroscopi siano fatti al computer; dice un detto inglese “garbage in, garbage out”: se nel computer metti spazzatura, spazzatura esce. Chi si fa guidare dall’oroscopo perde la propria autonomia; ci sono addirittura aziende che selezionano il personale in base all’oroscopo: è un danno grave per i lavoratori e un’offesa alla ragione e al buon senso.”

Margherita Hack, Vi racconto l’astronomia

A me certe cose sembrano scontate.

Niente di più sbagliato.

Negli ultimi anni ho dovuto constatare che non lo sono affatto.

Una sorta di sorpresa che prima mi ha lasciata quasi ironicamente divertita, poi sempre più allibita fino a rasentare il panico e a sentirmi in qualche modo “circondata”. E questo senza nulla togliere al fascino antropologico che certi argomenti esercitano, ma, capiamoci, anche gli elfi sono affascinanti.

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: