Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Nightmare 3 – I guerrieri del sogno’ Category

189692

E andiamo avanti. 1987, terzo capitolo. Regia di Chuck Russell.

Fin dai primi minuti, questo terzo film sembrava promettere meglio del secondo. E, in effetti, devo dire che ha mantenuto la sua promessa.

I guerrieri del sogno – una volta tanto non hanno stravolto il sottotitolo – rivitalizza l’idea originale e ci costruisce intorno una storia sorprendentemente coerente sia per la struttura dei richiami sia per le modalità.

Certo, dando un’occhiata al cast tecnico, è facile immaginare che abbia giovato alla buona riuscita dell’operazione il fatto che la tra gli sceneggiatori ci fosse lo stesso Wes Craven affiancato, tra gli altri, da Frank Darabont.

Una sorta di epidemia di suicidi colpisce gli adolescenti. Coloro che si salvano non vogliono più dormire e vengono ricoverati nella clinica del dottor Gordon. Il motivo per cui i ragazzi non voglio dormire sono gli incubi terrificanti. Incubi che, come emerge da alcune sedute di gruppo, sono più o meno gli stessi per tutti. E che, ovviamente, non sono soltanto sogni.

Ad affiancare il dottor Gordon arriva una nuova dottoressa. Giovane, neolaureata ma specializzata nei disturbi del sonno. Si chiama Nancy Thompson e fin da subito sembra avere idea – più di chiunque altro nell’istituto – di che cosa esattamente stiano parlando i ragazzi. L’uomo orrendamente sfigurato che sognano è Freddy Krueger ed è venuto per loro.

Ottima scelta l’aver ripristinato il meccanismo base sonno veglia con l’azione di Freddy nella dimensione onirica e le conseguenze che sconfinano nel mondo reale. Più coerente e meno arbitraria della derivazione del film precedente.

Il luogo del sogno è la casa di Elm Street, labirinto infernale in cui prendono forma le peggiori paure dei ragazzi che vi vengono attirati.

La protagonista è Kristen, una giovanissima Patricia Arquette che forse non avrei neanche riconosciuto se non avessi letto il nome.

Kristen è tormentata dagli incubi, come tutti gli altri. Quando Freddy l’ha colpita e lei ha apparentemente cercato di suicidarsi, stava costruendo il modellino di una casa dall’aria familiare e dalla porta rossa. Ma Kristen ha anche un potere particolare. Riesce a chiamare altre persone nei suoi sogni. Riesce e a comunicare con gli altri anche nella dimensione del sogno. Non è solo passivamente incastrata nell’incubo ma può interagire, può chiedere aiuto, può combattere.

Vengono anche forniti dettagli in più sul passato di Freddy.

Struttura da slasher, effetti speciali non eccessivamente scenografici e sempre piuttosto plasticosi ma tutto sommato ben ideati e quindi efficaci.

La parte migliore, visivamente, è senza dubbio quella nella casa, con le porte che si aprono su stanze mentali e gli spostamenti che stravolgono la logica razionale per sostituirla con la logica del sogno.

Ad interpretare Nancy è di nuovo Heather e Langenkamp e Freddy è sempre Robert Englund. Nel cast c’è anche un giovanissimo Lawrence Fishbourne – accreditato come Larry nei titoli di testa.

Cinematografo & Imdb.

nightmare3xxx

prime-time

nightmare3_2

patricia-arquette-in-una-sequenza-da-incubo-di-nightmare-3-i-guerrieri-del-sogno-146610

Schermata-2011-10-06-a-23_37_13

immagine_nightmare-3-i-guerrieri-del-sogno_13344

Freddy_Krueger_Nightmare_3-e1443472123535

untitled

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: