Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘F. Miller’ Category

Frank_Millers_Sin_City__A_Dame_to_Kill_For_17

Ci è piaciuto questo Sin City. Anche più del previsto. E anche più del primo. Poi, non so se questo dipenda dal fatto che il primo me lo ricordo pochissimo, ma tant’è, ricordo distintamente che mi aveva lasciato più fredda. A breve vedrò di recuperarmelo e tappare i buchi della memoria. Oltretutto, il primo era del 2005 e non mi ero resa conto che fosse passato così tanto tempo. Suppongo che anche i quasi dieci anni di distanza c’entrino col fatto che, graficamente, pur avendo mantenuto intatto lo stile originario, la resa sia sensibilmente migliore. Non so dire come sia in 3D perché l’ho visto in versione 2D ma la cosa non mi turba più di tanto dal momento che pare persino un controsenso andare a sprecare il 3D per un lavoro che, di fatto, aspira a riprodurre la piattezza grafica delle immagini di un fumetto.

La parola chiave e noir che più noir non si può.

BaSin City, la città del peccato, è teatro di diverse storie che si intrecciano, alcune legate al primo capitolo e altre che prendono vita tra i vicoli bui e il KadiÉs bar, dove ora Nancy Callahan (Jessica Alba) fa la spogliarellista coltivando rimpianti e desideri di vendetta.

Hartigan (Bruce Willis) è un fantasma che non l’abbandona mentre Marv (Mickey Rourke) è una sorta di via di mezzo tra un fratello maggiore e una guardia del corpo.

Nel retro del bar il senatore Roark gioca le sue partite di poker e potere mentre il giovane Johnny (Joseph Gordon Levitt) sa di poterlo battere.

Ad un tavolo dello stesso bar Dwight (Josh Brolin) rincontra Ava (Eva Green), la donna che gli spezzò il cuore anni prima e che, per qualche motivo, lo cerca di nuovo.

Disillusione, un costante e insoddisfatto desiderio di rivalsa che è l’unica condizione di vita possibile. Inganni. Ma soprattutto vendetta, in ogni sua sfumatura. E le regole ferree di una giustizia interna ed estrema, più forte di qualsiasi sistema.

Se le storie sono forse un pretesto per giocare in qualche modo con il mezzo visivo, va pur detto che si sviluppano senza annoiare.

Visivamente bellissimo, ovviamente se piace il genere. Perfetto in ogni dettaglio e in ogni scelta, dai particolari colorati alla resa delle scene splatter o di violenza in generale.

Attori ovviamente tutti bravi, con Eva Green che, ok, è banale dirlo e l’avrà già detto tutto il mondo, ma è qualcosa di fenomenale. Bellissima e letale nel ruolo di super stronza seduttrice al punto da offuscare persino la pur altrettanto ovviamente super sexy Jessica-Nancy. C’è Rosario Dawson, che non vedevo da un po’ e che purtroppo – visto che tanto ormai son partita con la classifica di gnocchitudine – è ingrassata tantissimo, cosa che ha banalizzato non poco i suoi tratti. Ma ci piace lo stesso perché il suo personaggio è oltremodo cazzuto. C’è anche Lady Gaga, in una particina che è poco più di una comparsa e la cosa mi ha fatto ridere non poco (io con Lady Gaga rido sempre un casino, è una cosa inevitabile).

Mickey Rourke fa sempre il suo effetto conciato da Marv e anche Joseph Gordon-Levitt non se la cava male, anche se non mi sarebbe dispiaciuto che la sua storia venisse sviluppata un po’ di più.

Bruce Willis dà un po’ l’idea di esser lì esclusivamente a scopo commemorativo, e non solo per il personaggio che interpreta, ma alla fine è pur sempre Hartigan e va bene così.

Miller e Rodriguez tornano con un numero due rischioso perché non poteva più contare sulla novità della grafica – che di fatto è il tratto maggiormente identificativo di Sin City – ma giocano bene le loro carte e ne viene fuori un film che cattura, divertente e coinvolgente.

Cinematografo & Imdb.

new-trailer-for-sin-city-a-dame-to-kill-for

sin-city-a-dame-to-kill-for-jessica-alba

Sin-City-A-Dame-to-Kill-For-Rosario-Dawson1

Sin-City-A-Dame-to-Kill-For-Latest-HD-Wallpapers-Free-Download-5

joseph-gordon-levitt-sin-city-a-dame-to-kill-for

Sin-City-A-Dame-to-Kill-For-Nancy-Callahan

Annunci

Read Full Post »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: